Borse di viaggio in Corea del Sud per giovani ricercatori italiani

La Repubblica di Corea è uno dei paesi che più investe al mondo in termini di innovazione, scienza e tecnologia

L'Ambasciata d'Italia a Seoul ritiene strategico fornire a giovani ricercatori italiani l’opportunità di stabilire collaborazioni durature con i loro colleghi coreani.

La modalità individuata per incoraggiare tale possibilità è un sostegno finanziario e logistico in termini di brevi visite, fino a un massimo di 7 giorni, allo scopo di permettere a ricercatori italiani, che non abbiano ancora compiuto i 35 anni, di recarsi presso una o più strutture di ricerca coreane. Nell’anno 2020 saranno finanziate quattro borse.

Sono incoraggiati a partecipare al programma ricercatori nelle fasi iniziali della propria attività scientifica, che intendano stabilire nuovi rapporti di collaborazione tra laboratori italiani e coreani, anche al fine di elaborare richieste di finanziamento congiunte.

 

Non essendo possibile prevedere allo stato attuale l’evoluzione dell’epidemia covid-19 a livello globale, e dunque essere certi che il programma in oggetto possa essere portato a termine nell’anno in corso, si fa presente che:

1) i candidati che risulteranno vincitori delle borse di viaggio potranno eventualmente effettuare la loro visita in Corea esclusivamente tra ottobre e dicembre;

2) nell’eventualità che le condizioni sanitarie e socio-economiche causa epidemia COVID-19 non rendano possibile portare a termine il programma di borse di viaggio nell’anno in corso, la graduatoria delle domande ricevute sarà ritenuta valida e utilizzata nell’anno 2021.

 

Scadenze 
  • 30-06-2020