LifeCarer è il vincitore della sfida "BioTechChallenge" di ART-ER AREA S3 presso Bologna Business School

"LifeCarer: your healthcare just a click away" è il progetto vincitore della sfida lanciata da ART-ER AREA S3 agli studenti di biotecnologie che hanno partecipato all'International Summer School della Bologna Business School - Università di Bologna.

Il team è composto da sei ragazze e ragazzi impegnati nell’ambito delle biotecnologie mediche che hanno sviluppato una soluzione in grado di migliorare la qualità della vita, l’assistenza e la cura di pazienti affetti da malattie croniche e la gestione dell’affollamento degli ospedali.

LifeCarer è un piccolo dispositivo impiantabile e poco invasivo, capace di monitorare differenti parametri sanguigni, collegato con un’applicazione per smartphone in grado di conservare i dati per la cartella clinica del paziente. La startup U&O ha dimostrato grande interesse nel progetto proposto ed è disponibile a collaborare per un eventuale sviluppo del dispositivo.

Ecco i profili professionali e le competenze del team vincitore:

Nel corso della settimana della Summer School, l'hackathon si è articolato in due momenti:

  1. Martedì 7 luglio la startup U&O ha presentato la sfida agli studenti che hanno sviluppato il loro modello di business sulla base di una loro soluzione originale. Gli studenti hanno ricevuto indicazioni e supporto per lo sviluppo della propria idea di business e per la presentazione davanti ad una potenziale platea di clienti e investitori. Durante questa attività sono stati affiancati da Luca Piccinno e Sara D'Attorre di ART-ER AREA S3.
  2. Venerdì 10 luglio i gruppi hanno presentato i loro business model canvas in modalità elevator pitch alla presenza di U&O che ha votato per la soluzione migliore.