Presentato ufficialmente Leonardo, il supercomputer da 240 milioni di € che troverà sede al Tecnopolo di Bologna

Leonardo, il supercomputer da 240 milioni di € che troverà sede al Tecnopolo di Bologna è stato presentato ufficialmente al pubblico il 26 settembre 2019 nel capoluogo della Regione Emilia Romagna durante l'evento dal titolo "Leonardo Exascale una nuova risorsa per la ricerca e la società, a 50 anni dalla nascita del supercalcolo in Italia", organizzato dal Cineca nell’ambito della Notte europea dei ricercatori.
Il progetto candidato dal Cineca è stato scelto come progetto italiano da EuroHPC Joint Undertaking, l'impresa comune europea che acquisirà, creerà e implementerà in tutta Europa un'infrastruttura di calcolo ad alte prestazioni - HPC all'avanguardia e sosterrà anche un programma di ricerca e innovazione per sviluppare le tecnologie e le macchine (hardware), nonché le applicazioni (software) destinate ai supercomputer.
Grazie all'infrastruttura EuroHPC, il settore industriale europeo, in particolare le piccole e medie imprese, potrà accedere più facilmente ai supercomputer per sviluppare prodotti innovativi. L'utilizzo del calcolo ad alte prestazioni ha un impatto crescente su vari settori e sulle aziende, in quanto riduce considerevolmente i cicli di progettazione e di produzione, accelera la progettazione di nuovi materiali, razionalizza i costi, aumenta l'efficienza delle risorse, accorcia e ottimizza i processi decisionali.